INSUBRIA - Regione a Statuto Speciale

L'Insubria è una comunità di lavoro transfrontaliera di diritto privato istituita nel 1995 in conformità alla dichiarazione di Madrid del 1980. Inizialmente comprendeva le province italiane del VCO-Varese-Como oltre al Canton Ticino, nel 2007 sono state annesse le province di Lecco e Novara. E' un territorio storicamente già abitato sin dal 500/600 a.c. dal popolo degli "Insubri".
Oggi, nel versante italiano, pertanto esiste geograficamente un territorio di origini omogenee, prevalentemente montano, che esprime una realtà socio-economica a se stante e tipica dei paesi di confine situati a ridosso delle Alpi, con tutte le problematiche che questa posizione geografica può esprimere. Questa realtà è formata dal oltre 2.000.000 di cittadini che nel tempo hanno saputo, applicando lavoro ed ingegno sviluppare una economia che ha permesso loro di affermarsi sotto tutti i diversi aspetti economici attualmente presenti: turismo, artigianato , piccole e medie imprese. Oggi, la Regione Insubria assalita dalla crisi economica che attanaglia l'Italia e l'Europa tutta, è condannata ad essere sempre più irrimediabilmente dimenticata dalle gestioni regionali di competenza, stritolata da una burocrazia invasiva ed inarrestabile, è costretta a vedere i propri cittadini affondare in un triste buio economico senza ritorno.

SONO I CITTADINI CHE FANNO LO STATO E LE SUE ISTITUZIONI MINORI

e non viceversa. E' prerogativa di ogni individuo, nel rispetto delle leggi vigenti, e della Costituzione Italiana, attivarsi in maniera democratica al fine di garantire futuro a se stesso ed ai suoi simili.
Forti di questi principi, si ritiene indispensabile il riconoscimento istituzionale dell'Insubria come “Regione a Statuto Speciale”,così collocandola tra l'altro, in una geografia territoriale omogenea tra le altre realtà simili presenti nell'arco alpino: Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia.

CHI SIAMO: semplici cittadini della Regione Insubria che spinti dall'orgoglio di essere “cittadini” e non sudditi supini ad una burocrazia ed ad una politica ottusa senza futuro, vogliono che venga loro riconosciuto il diritto di essere protagonisti del proprio futuro.

CHE COSA VOGLIAMO: un ente regionale snello, che possa legiferare iniziative economiche e gestire il territorio di appartenenza indirizzando le risorse locali a beneficio dei propri residenti; che percorra la strada referendaria per la soluzione e scelte comuni. Vogliamo un Ente che sappia gestire direttamente tutte quelle risorse che possono contribuire ad una ripresa economica territoriale

IL NOSTRO PROGETTO POLITICO: restare svincolati dai partiti, l'interesse comune deve essere al di sopra di qualsiasi partito, non vogliamo essere ostaggio di ciò che ad arte alimenta divisioni tra la gente che invece hanno stesse problematiche e preoccupazioni, ma che alimenta unicamente l'egocentrismo dei partiti. Vogliamo che siano sviluppati reali interessi verso i cittadini. Troppo spesso quelli personali di rappresentanti di partiti hanno causato danni gravissimi alla nostra economia tutta, il cittadino è sempre più utilizzato come mezzo per li raggiungimento degli scopi altrui. Non esiste partito che possa dividere coloro che vogliono contribuire al bene di una società; solo se uniti si possono trasformare i sogni in realtà.

I soci fondatori

Contattaci

Mobile: +39 334 933 10 02

Email: movciv...@gmail.com

L'Insubria

L'Insubria è una regione storica non univocamente definita, con cui viene designato il territorio abitato ab antiquo dagli Insubri, popolazione che si stanziò in epoca protostorica nella regione compresa fra il Po e i laghi prealpini a partire dal IV secolo a.C., cui Tito Livio attribuisce la fondazione di Milano.